30 aprile 2007

Cina, conto alla rovescia per le Olimpiadi di Pechino 2008


Per Amnesty International, riforme importanti vengono compromesse da una crescente repressioneNonostante l'adozione di significative riforme in tema di pena di morte e di nuove regole per i giornalisti stranieri, Amnesty International ha oggi denunciato scarsi miglioramenti per i diritti umani in altri ambiti collegati alle Olimpiadi, in un contesto di crescente repressione nei confronti degli attivisti per i diritti umani e dei giornalisti locali. Nella sua valutazione periodica su se e come sia stata rispettata la promessa di migliorare la situazione dei diritti umani in vista dei Giochi olimpici del 2008, Amnesty International segnala tra l'altro l'aumento dell'uso della detenzione senza processo, almeno nella capitale Pechino. "L'ampliamento della revisione giudiziaria delle condanne a morte e l'allentamento delle restrizioni per i giornalisti stranieri rappresentano importanti passi avanti in direzione di un maggior rispetto dei diritti umani in Cina. Purtroppo, a essi si accompagna l'aumento delle detenzioni senza processo e degli arresti domiciliari nei confronti degli attivisti e l'intensificazione dei controlli sui mezzi d'informazione locali e su Internet" - ha dichiarato Catherine Baber del Programma Asia e Pacifico di Amnesty International. "Non garantire uguali diritti per i giornalisti stranieri e per quelli locali significa usare un doppio standard. La Cina deve ancora adempiere all'impegno di garantire 'completa libert`a di stampa' per le Olimpiadi". L'approccio del governo cinese a Pechino 2008 sembra essere dominato dalla preoccupazione che i Giochi si svolgano in un contesto di "stabilit`a" e in un "buon ambiente sociale". Si tratta di un'attenzione condivisibile per qualunque paese ospiti un evento internazionale cos`i grande, ma le politiche e i comportamenti che ne deriveranno dovranno essere fondati sul rispetto della legge e dei diritti umani; in caso contrario, produrranno ulteriore malcontento. Amnesty International ha notato inoltre la mancanza di passi avanti per riformare o abolire del tutto l'istituto della "rieducazione attraverso il lavoro"; le Olimpiadi, anzi, sembrano essere usate come pretesto per estenderne l'applicazione, allo scopo di "ripulire" Pechino prima dell'agosto 2008. La polizia della capitale ha anche auspicato l'uso di un'altra forma di detenzione senza processo, "il trattamento terapeutico coatto dei tossicodipendenti", la cui durata potrebbe essere raddoppiata, da sei mesi a un anno, per costringere chi assume droghe a "porre fine alla propria dipendenza prima che inizino le Olimpiadi". "Se le autorit`a cinesi e il Comitato olimpico internazionale (Cio) parlano seriamente delle Olimpiadi come di una 'eredit`a duratura' per la Cina, allora devono preoccuparsi del fatto che i Giochi vengano usati come un pretesto per rafforzare ed estendere forme di detenzione presenti da molti anni nel programma di riforme del governo" - ha aggiunto Baber. Amnesty International ha trasmesso il proprio rapporto di valutazione al governo di Pechino e al Comitato olimpico internazionale, evidenziando come i temi trattati siano strettamente collegati all'organizzazione delle Olimpiadi e ai principi fondamentali della Carta olimpica, in particolare la "salvaguardia della dignit`a umana". "Il Cio non pu`o desiderare Olimpiadi caratterizzate da violazioni dei diritti umani, come lo sfratto violento di interi gruppi familiari per fare posto a impianti sportivi o il crescente numero di arresti domiciliari cui sono costretti gli attivisti, per impedir loro di attirare l'attenzione sulla situazione dei diritti umani" - ha concluso Baber. Nei mesi che precederanno i Giochi olimpici di Pechino 2008, Amnesty International continuer`a a rendere note le proprie valutazioni su quattro aree-chiave dei diritti umani collegate alle Olimpiadi: attivisti per i diritti umani, libert`a di stampa, pena di morte e detenzione senza processo. I principali contenuti della valutazione resa pubblica oggi sono i seguenti: Attivisti per i diritti umaniI casi di maggiore tolleranza nei confronti di alcuni attivisti sono stati oscurati dal continuo accanimento verso altri che cercano di denunciare le violazioni dei diritti umani o lanciare campagne per contrastarle. Questo mese, due noti dissidenti gi`a attivi nel movimento per la democrazia del 1989, sono stati autorizzati per la prima volta ad andare a Hong Kong, mentre Gao Yaojie, un attivista che si occupa di Hiv/Aids ha potuto recarsi negli Usa per ritirare un premio. Tuttavia, molti attivisti subiscono ancora intimidazioni e arresti arbitrari e sono sottoposti, insieme alle loro famiglie, a una sorveglianza particolarmente invadente: o Ya Gouzhu sta scontando una condanna a quattro anni per aver cercato di organizzare una manifestazione contro una serie di sfratti in programma a Pechino. I suoi familiari hanno segnalato che ha problemi di salute, in parte dovuti alle torture subite in carcere: secondo fonti locali, alla fine del 2006 `e stato torturato con i bastoni elettrici nella prigione Chaobai di Pechino. Amnesty International lo considera un prigioniero di coscienza e chiede il suo rilascio immediato e incondizionato; o Gao Zhisheng, avvocato, `e agli arresti domiciliari, sorvegliato a vista dalla polizia, dopo essere stato accusato, lo scorso dicembre, di "incitamento alla sovversione". Ha fatto sapere di essere stato picchiato duramente nel corso dei quattro mesi trascorsi in custodia di polizia, ammanettato, costretto a sedere su una sedia di ferro o a rimanere a gambe incrociate per lunghi periodi di tempo, con una luce forte puntata contro. Ha detto di aver confessato il "reato" per proteggere i suoi familiari. Libert`a di stampaNonostante abbia promesso una "completa libert`a di stampa" durante le Olimpiadi, il governo sta applicando un doppio standard ai giornalisti stranieri e locali. Il 1^0 gennaio di quest'anno sono entrate in vigore nuove regole per i primi, che non avranno pi`u bisogno del permesso delle autorit`a locali per fare interviste o svolgere inchieste. Al pubblico cinese, tuttavia, verr`a negato l'accesso alle notizie della stampa estera su temi giudicati "sensibili", specialmente a seguito dell'inasprimento dei controlli deciso lo scorso settembre sulla diffusione interna delle notizie delle agenzie di stampa straniere. Negli ultimi mesi, sono entrate in vigore nuove norme restrittive sui mezzi d'informazione locali, che ora: o devono ottenere l'autorizzazione prima di riferire su eventi storici giudicati "sensibili"; o non possono trasmettere notizie su 20 argomenti, tra cui la corruzione giudiziaria e le campagne per proteggere i diritti umani; o sono sottoposti a una sorta di "patente a punti" e possono essere costretti a cessare le pubblicazioni se, a causa del "cattivo comportamento" perdono tutti i punti. Questo sistema, secondo un funzionario cinese che si occupa d'informazione, citato dal South China Morning Post, serve a favorire "un ambiente sociale pacifico in vista (...) dei Giochi olimpici del prossimo anno. Nei mesi scorsi, le autorit`a cinesi hanno cercato di rafforzare ulteriormente i controlli su Internet, inasprendo la censura nei confronti di determinati siti, blog e articoli on line. A marzo `e stato chiuso il sito www.ccztv.com che forniva informazioni giornalistiche on line. Pena di morteIl 1^0 gennaio 2007, la Corte suprema del popolo (Csp) ha ufficialmente ripristinato il proprio ruolo di approvare tutte le condanne a morte, un passo che Amnesty International ha accolto con favore, auspicando che potr`a ridurre il numero delle persone condannate a morte e dare vita a riforme del sistema penale maggiormente in linea con gli standard internazionali in materia di processi equi. Tuttavia, la mancanza di trasparenza rende difficile verificare se questa decisione stia avendo un effetto significativo. Ad esempio, il 19 marzo l'agenzia statale d'informazione Xinhua ha riferito che dall'inizio dell'anno la Csp aveva approvato quattro condanne a morte. Invece, Amnesty International ha registrato nello stesso periodo almeno 13 esecuzioni e nessuna di esse sembra coincidere con le quattro condanne confermate dal tribunale supremo. L'organizzazione per i diritti umani chiede alle autorit`a cinesi di rendere noti ulteriori dettagli sull'operato della Csp e di rendere pubblici tutti i dati sulle condanne a morte e le esecuzioni. Detenzione senza processo"Non escludiamo la possibilit`a di obbligare tutti i tossicodipendenti della capitale a porre fine alla propria dipendenza prima che inizino le Olimpiadi" - ha dichiarato Fu Zhenghua, vice direttore dell'ufficio di Pubblica sicurezza di Pechino. Amnesty International continua a ricevere segnalazioni di persone assegnate alla "rieducazione attraverso il lavoro" o ad altre forme di detenzione amministrativa senza accusa, processo o revisione giudiziaria. L'organizzazione teme che questo sistema abusivo venga usato per imprigionare piccoli criminali, persone senza fissa dimora, tossicodipendenti e ulteriori persone, con l'obiettivo di "ripulire" Pechino prima delle Olimpiadi.

29 aprile 2007

Famiglia e diritti civili: al via il XII congresso nazionale di Arcigay


A Milano dall'11 al 13 maggio si riuniranno i 198 delegati in rappresentanza di 38 Comitati provinciali e delle Associazioni affiliate. Ordine del giorno: la richiesta di pari diritti e le scelte per il futuro dell'associazione

"Siamo Famiglie! Pari dignità, pari diritti" questo lo slogan del XII congresso nazionale di Arcigay che si terrà a Milano dall'11 al 13 maggio prossimo.

Dopo le polemiche sui Dico e il successo della manifestazione in Piazza Farnese a Roma, la più grande associazione gaylesbica italiana torna a riunirsi per esprimere ancora una volta la richiesta di riconoscimento delle coppie omosessuali.

Il congresso sarà l'occasione per discutere sul nuovo corso da intraprendere per Arcigay, con l'elezione del nuovo presidente e del nuovo segretario nazionale.

A tal proposito, le mozioni presentate sono due. Si tratta di "Diritti in movimento" che sostiene la candidatura di Ezio Menzione a presidente nazionale e di Luca Trentini a segretario, e "Visibili cambiamenti" che propone invece come presidente nazionale Aurelio Mancuso e Riccardo Gottardi come segretario.

Il congresso prenderà il via venerdì 11 maggio alle 15 con gli interventi del presidente e del segretario uscente e con la partecipazione di personalità politiche di primo piano, che sono state invitate a partecipare. I lavori congressuali inizieranno sabato mattina alle 9 per concludersi domenica 13 con la votazione delle mozioni, degli ordini del giorno e delle eventuali raccomandazioni e con l'elezione del nuovo presidente e del nuovo segretario nazionale.

Il congresso si terrà presso l'Atahotel Quark, in Via Lampedusa 11/A - Milano.

Animazioni GIF da creare direttamente online

Si chiama Gickr ed è un servizio online che permette di realizzare animazioni GIF. In pratica si tratta di integrare in un unico file una serie di immagini in sequenza che, collocate nel preciso ordine, danno vita, per l'appunto, ad un'animazione. Il servizio dà l'opportunità di realizzare, con tale tecnica, anche dei banner pubblicitari, degli avatar e tutto quello che è possibile rendere animato. Gickr consente di occupare al massimo 1 Gb di spazio. Le immagini per realizzare l'animazione possono essere prese dal proprio PC oppure da siti come Flickr. L'utente può scegliere la velocità di animazione e la sua dimensione. Dopo aver realizzato il lavoro, esso può essere scaricato o condiviso in una sorta di community online. (PubliWeb)
GICKR

Col vento in poppa parte la terza edizione del trofeo “Terradamare”


Pronti a salpare per il terzo anno consecutivo con l’edizione ”Terradamare” la regata velica dell’Adriatico, che quest’anno grazie alla proposta del C.U.S. Bari, come ha riferito il suo presidente dott. Franco Corsi, durante la presentazione del programma in Sala Giunta della Provincia di Bari , vedrà l’unificazione di tre prove ormai consolidate: il Trofeo Nicolaiano, del 1° maggio; la regata internazionale Est 105 il 17 maggio, con partenza da Bari per poi approdare presso il circolo velico Juogole Grakalic di Herceg Novi, in Montenegro; e terzultima prova il Trofeo Herces Novi prevista il 19 maggio all’interno delle Bocche di Cattaro (Montenegro).

“Terradamare” è un evento che tenta di promuovere e far conoscere il marchio Puglia,- ribadisce Vincenzo Divella, Presidente della Provincia di Bari - e tramite le regate sponsorizziamo i nostri prodotti facendoli conoscere ai nostri dirimpettai montenegrini, i nostri fruitori del futuro, senza bisogno di guardare la Cina o l’Oriente in generale. In questo modo, imparano a conoscersi due culture diverse, con la possibilità concreta di rafforzare le relazioni economiche e commerciali. Credo comunque che questo evento di eccezionale levatura non deve essere supportato solo dalla Provincia ma anche da tutti gli altri Enti Pubblici, ma in particola modo dal privato che deve saper stimolare e sostenere i propri prodotti”.

“E con questo spirito che il consorzio di produttori “Oliveti d’Italia” partecipa a questo progetto sportivo – sostiene Nicola Ruggero, presidente Oliveti d’Italia - valorizzare i nostri prodotti non con la pubblicità ma con gli eventi, sicuramente una grande sfida, ma anche un concreto esempio di marketing territoriale dove la Puglia mette in vetrina quanto di meglio dispone dalle sue bellezze architettoniche a quelle naturali, per l’appunto il mare, e i suoi prodotti di qualità come il nostro olio, unico per gusto e qualità, che potrà crescere sui mercati internazionali solo se divulgato e messo a confronto con gli altri oli”.

Presenti all’incontro con la stampa anche l’assessore allo sport di Herceg Novi, Radovan Bozovic e il presidente del circolo nautico Jugole Grakalic, Zlokovic Uros, che hanno dichiarato che è tutto pronto per la regata, una delle più importanti manifestazione del 2007, e che sono lieti di suggellare questa unione. La serata finale con la relativa cerimonia delle premiazioni sarà effettuata all’interno della fortezza di Kanli Kula cui seguirà una degustazione dei prodotti tipici locali valorizzati dall’olio extra vergine di oliva DOP della Terra di Bari.

“Terradamare”è un evento promosso dal Consorzio per la valorizzazione delle produzioni agricole Oliveti d’Italia, col contributo del Ministero delle Politiche Agricole, in collaborazione con la Federazione italiana della vela (FIV), il Centro universitario sportivo (CUS) di Bari e il circolo velico Juogole Grakalic di Herceg Novi (Montenegro). PUGLIALIVE.NET

LAV: Ancora sangue in asurdi palii paesani


Orrore al Palio di Acate, che oggi e fino a domani si corre nella cittadina in provincia di Ragusa, dove poche ore fa due cavalli lanciati nella corsa in una strada del paese sono rovinosamente caduti per terra ferendosi in maniera irreparabile alle zampe. Uno mostrava la zampa visibilmente spezzata ed è stato brutalmente caricato su un camion per destinazione ignota; per l’altro cavallo si è trattato di una vera carneficina: l’asfalto della strada si è macchiato di sangue subito lavato via dagli organizzatori mentre il cavallo, agonizzante, è stato portato via lontano dalla vista del pubblico. Nonostante questa ennesima mattanza né la Prefettura di Ragusa né il Comune di Acate hanno avuto il buonsenso di fermare questa assurda e folle corsa, che continua a svolgersi come se nulla fosse!

Durante le prove a cronometro, inoltre, altri episodi hanno confermato l’assoluta pericolosità della corsa ed i maltrattamenti subiti dagli animali: cavalli, imbizzarriti per lo stress e le condizioni di trattamento; fondo stradale assolutamente inadatto, coperto da mattonelle di pece, ecc. Si tratta di palesi e gravissime infrazioni ed irregolarità: l'articolo 8 del DPCM 28 febbraio 2003, infatti, impone la copertura con adeguato terriccio di tutto il percorso; Perché ASL e Prefettura hanno consentito questa macroscopica violazione della legge?

La LAV da anni chiede invano al Prefetto di Ragusa di vietare questa folle corsa che, come dimostrano gli ultimi avvenimenti, costituisce una vergognosa ed incivile forma di sfruttamento e di maltrattamento dei cavalli, costretti a correre in un circuito stradale urbano assolutamente pericoloso. Prima dei gravi fatti di oggi la LAV aveva già inviato una diffida al Sindaco di Acate ed al Prefetto, chiedendo l’annullamento del Palio : “Le inidonee caratteristiche, qualità, stratificazione e modalità di posa del substrato bituminoso del percorso della gara ippica - si legge nel documento della LAV - costituiscono un elemento di grave pericolo per l'incolumità dei cavalli nonché, conseguentemente, per fantini, spettatori e addetti. Tali condizioni non sono conciliabili con le esigenze e le caratteristiche di movimento degli animali”.

Già lo scorso anno l’Osservatorio Zoomafia della LAV, inoltre, ha inviato un articolato dossier ai vertici provinciali del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica di Ragusa ed alle Direzioni Distrettuale ed Investigativa Antimafia di Catania, competenti per territorio, denunciando che – dichiara Ciro Troiano, responsabile dell’Osservatorio Zoomafia - “storicamente le organizzazioni criminali dedite alle scommesse clandestine abbiano sviluppato, in queste manifestazioni, una sicura attività lucrativa consolidata dal controllo del territorio venuto meno alla legalità. In particolare si sottolinea come le corse di cavalli organizzate per le feste religiose vedano la costante presenza di elementi malavitosi direttamente coinvolti nell’organizzazione di corse clandestine che si svolgono in circuito improvvisati. Tale evidenza risulta dalle stesse dichiarazioni rilasciate dalle Forze dell’Ordine a seguito degli interventi compiuti per reprimere le corse clandestine”.

Ormai in quasi tutta la Sicilia le Autorità di pubblica sicurezza hanno vietato i palii; solo nell’area iblea taluni comuni continuano ad autorizzarli. Proprio per le corse di cavalli della provincia di Ragusa, inoltre, è stata attestata la presenza di soggetti criminali di altre province (Caltanissetta, Catania, Siracusa); in proposito basti citare le operazioni della Polizia di Stato nella zona di Ispica (RG) che ha bloccato una corsa clandestina di cavalli (aprile 2003), segnalando alla Procura di Modica decine di pregiudicati catanesi e siracusani; un anno prima (ottobre 2002) a Modica la Polizia blocca un’altra gara organizzata da fantini e “cavaddari” delle province di Siracusa e Catania, alcuni dei quali noti pregiudicati “indagati in passato anche per reati particolarmente gravi”. Nel 2003, in particolare, i Carabinieri hanno denunciato 5 individui che erano sfuggiti alla cattura durante una precedente corsa abusiva ma che sono stati individuati durante il “Palio di S. Vincenzo” di Acate, a dimostrazione della forte “attrazione criminale” di tali manifestazioni rispetto al mondo dell’ippica clandestina.

I monitor Belinea sono certificati Windows Vista Premium


Tutti i monitor del produttore IT di Marl MAXDATA, configurati con il nuovo sistema operativo Windows Vista, saranno contrassegnati con il certificato Vista Premium. Sono già otto i monitor Belinea di MAXDATA certificati Windows Vista Premium. Entro breve tutto il portafoglio Belinea sarà certificato Vista Premium. L’introduzione del nuovo sistema operativo Windows Vista ha segnato una pietra miliare nella tecnologia informatica. Con il certificato Vista Premium questo monitor, grazie anche al driver certificato per Windows Vista, è in grado di supportare tutte le applicazioni del nuovo programma e viene riconosciuto subito dal sistema operativo, garantendo una rappresentazione Plug&Play corretta. Ciò significa che nell’area di download del produttore (http://www.maxdata.it/services/Downloadservice/fm/index.jsp) è disponibile un driver con firma digitale Microsoft per questo monitor. Tra i monitor già certificati citiamo: Belinea 2225 S1W, Belinea 22 W Artistline, Belinea 2230 S1W, Belinea 2025 S1W, Belinea 1975 S1, Belinea 1935 S1W, Belinea 1905 S1 e Belinea 1705 S1. Informazioni su Belinea Belinea rappresenta il marchio di monitor di successo del produttore hardware MAXDATA di Marl, in Vestfalia.

Torino Valley, il Piemonte che produce innovazione


E’ partito dal primo aprile Torino Valley, il Piemonte che produce innovazione, un progetto per promuovere e consolidare Il Piemonte che si proietta verso il futuro.
Torino sta diventando la città dell’innovazione; il destino industriale ed economico di Torino e del Piemonte è evidente essere quello di diventare territorio della scienza, della tecnologia della ricerca e dell’innovazione; Torino Valley vuole contribuire a velocizzare e amplificare il potenziale del processo di sviluppo della comunità di persone, aziende, enti che vivono l’innovazione e la ricerca.

Torino Valley vuole proporre un vero brand per dare riconoscibilità al territorio geografico, economico, agli attori economici e ai singoli individui che vi operano aumentando l’auto consapevolezza di tutti gli operatori.

Torino Valley vuole essere la comunità compartecipata dei protagonisti della trasformazione torinese e piemontese, generando altre sottocomunità verticali, creando comunicazione interna ed esterna per diventare una fonte di informazione, un hub di comunicazione su quello che avviene nella Torino Valley dell’innovazione e dello sviluppo economico per chi la vive e per il mondo esterno.

Per circa un anno Torino Valley è stato un blog che ha cercato di costruire un primo abbozzo di comunità intorno a informazioni e riflessioni.

28 aprile 2007

Violenza e criminalità: gli psicofarmaci c'entrano qualcosa?


Cho Seung-Hui, il coreano di 23 anni che ha compiuto la strage al campus del Virginia Tech, faceva uso di Prozac. Anche il 18enne Eric Harris, che a Columbine nel '99 uccise, assieme a un suo compagno, dodici persone, ferendone altre ventitré, faceva uso di psicofarmaci. Chi se lo ricorda? Basta dare un'occhiata alla cronaca nera per rendersi subito conto di come queste sostanze siano correlate a un gran numero di casi di violenza inaudita, di stragi famigliari e di omicidi.
L'Italia non è certo immune da questo. Solo nelle ultime settimane ricordiamo due fatti:

1) Il 21 aprile, Stefano Cordioli, di 25 anni, è entrato nella questura di Verona, armato; ha minacciato prima un ispettore di polizia, poi il questore. Per fortuna il criminale è stato subito arresto, prima di giungere a una strage.
L'uomo faceva uso di psicofarmaci. [1]

2) Il 18 aprile, a Primavalle, una donna di 64 anni si è tolta la vita utilizzando il cavo elettrico del televisore. Anche lei faceva uso di psicofarmaci. [2]

L'FDA ha più volte ribadito la pericolosità di questi "farmaci", che possono causare pensieri suicidi o omicidi. La guida all'uso dei farmaci fornita dal Ministero avverte: “L’ideazione suicida è stata posta in relazione con alcuni SSRI, in particolare fluoxetina, ma non è stato stabilito un rapporto di causa ed effetto”.
Secondo l'OSMED non è nemmeno un caso che gli omicidi siano aumentati, in concomitanza a un incremento nei consumi di antidepressivi, mentre la criminalità organizzata e il furto si sono addirittura ridotti.

Alla luce di questi fatti non possiamo attribuire al disagio psichico tutte le colpe, esistono ormai evidenze scientifiche della relazione tra suicidio/omicidio e psicofarmaci, giungendo al paradossale epilogo di causare la "malattia" che si tenta di curare.

[1]
[2]

La Val di Susa protesta contro Chiambretti


La Val di Susa non è soltanto terra di contadini, come molti, tra cui il Piero Chiambretti nazionale, tentano di dire. La valle, famosa per le clamorose proteste No Tav e un territorio ricco di storia e di tradizioni, i valligiani vanno fieri della loro regione e sicuramente non hanno apprezzato molto l’ironia smodata e fuori luogo di Piero Chiambretti che, per attirare qualche risatina in più tra il pubblico presente, non si è fatto scrupolo di canzonare l’artista di turno servendosi di battute facili anche a danno della Val di Susa.

Constatando che l’artista, il cantante venezuelano Cosmo de La Fuente, risultava essere un artista di serie A, ha apertamente detto che non si aspettava fosse uno della val di Susa, come se in quella zona vivessero soltanto persone particolarmente insignificanti.
Non ha nemmeno capito che l’artista vive in Val di Susa pur non essendo valligiano e che, dalle numerose interviste che ha rilasciato, è un amante di quei posti.
Numerose le proteste da parte degli abitanti della valle.
Nei collegamento il filmato dell’esibizione di Cosmo a Markette: VIDEO

ViaMichelin: Nuovo navigatore GPS

Viamichelin ha lanciato Navigation X-960, un navigatore Gps compatto e leggero (136 grammi). Compagno di viaggio ideale per tutti gli spostamenti, questo dispositivo e' equipaggiato con la Guida Verde e la Guida Michelin, in grado di fornire agli automobilisti informazioni aggiornate su alberghi e ristoranti.
L'X-960 e' disponibile nella versione con cartografia dell'Italia o dell'Europa, con informazioni relative a venti paesi e una serie completa di Poi (Point Of Interest), tra cui radar, parcheggi e stazioni di servizio. Il prodotto e' disponibile ai seguenti prezzi (Iva inclusa): 229 euro per la versione con cartografia dell'Italia e 299 euro per quella con cartografia dell'Europa. Per maggiori informazioni: www.viamichelin.it.

27 aprile 2007

Fotovoltaico: i cittadini ricorrono contro lo Stato


I legali: “Lesiva l’eliminazione della priorità e dello scorrimento in graduatoria per accedere agli incentivi agli impianti introdotto dal nuovo decreto interministeriale”

Peggiorano le condizioni per i cittadini che hanno giù avuto ottenuto l’autorizzazione a installare impianti fotovoltaici. Un nuovo decreto dei ministeri dell’economia e dell’ambiente del febbraio 2007 presenta alcune previsioni che appaiono illegittime o comunque lesive dei diritti di coloro che hanno avuto accesso al fotovoltaico.

Il decreto nelle disposizioni finali stabilisce che "in caso di decadenza o di rinuncia al diritto da parte di soggetti che sono stati ammessi a beneficiare delle tariffe incentivanti … non si dà luogo … a scorrimento dei relativi elenchi o graduatorie" (cfr. comma 3) e che chi ha "presentato domande di accesso alle tariffe incentivanti … e che non sono stati ammessi a beneficiare delle medesime tariffe a causa dell'esaurimento della potenza limite annuale disponibile, non hanno alcuna priorità ai fini dell'accesso delle tariffe" (cfr comma 6).

In sostanza questo decreto pone delle forti limitazioni alle tariffe incentivanti per la costruzione di impianti fotovoltaici sancite dal decreto interministeriale del luglio 2005 perché saranno accessibili esclusivamente a chi ha già acquisito il diritto alle agevolazioni entro il 2006.

“Il nuovo decreto sembra voler cancellare tout court ogni criterio di priorità ammesso dai decreti precedenti - spiegano gli avvocati Alessandro Tarducci e Iacopo Tozzi dello studio legale Cnttv di Firenze, già promotori di un ricorso contro lo Stato, poi accolto dal Tar della Lombardia, contro un decreto del 2006 che modificando il precedente, rendeva poco conveniente installare gli impianti fotovoltaici. – Questa decisione dei ministeri è lesiva degli interessi di quanti erano entrati in graduatoria per realizzare gli impianti”.

”Il decreto 2005 – spiegano ancora gli avvocati Tarducci e Tozzi – prevedeva la concessione a chi installava un impianto fotovoltaico di contributi erogati dal Grtn (Gestore della rete di trasmissione nazionale) proporzionali alla quantità d’energia prodotta per venti anni dall’installazione, contributi che nel corso del tempo sarebbero stati rivalutati secondo gli indici Istat”.
Inoltre il decreto del 2005 prevedeva che l’energia prodotta oltre al proprio consumo potesse essere venduta al gestore con un doppio beneficio: risparmiare sulla bolletta e guadagnare e vendere energia pulita ad altri con un bilancio risparmi/ricavi che portava ad ammortizzare la spesa dell’impianto in 6-7 anni, oltre all’incalcolabile guadagno ambientale.

A questo decreto era però seguita una rettifica, in negativo; un decreto del febbraio 2006 prevedeva che i contributi non sarebbero più stati adeguati nel corso dei prossimi venti anni e per gli impianti più piccoli non sarebbe stato possibile vendere l’energia prodotta in surplus, ma solo conservarla per autoconsumo.

Ma il ricorso presentato da decine di cittadini attraverso lo studio Cnttv aveva permesso di impugnare il decreto e di ottenere il riconoscimento dell’adeguamento Istat.

“Ora – dicono gli avvocati – intendiamo impugnare anche questo decreto in difesa degli interessi di chi ha scelto di fare investimenti per ottenere l’energia pulita”.

Un sentito addio al pompino

Uno studio svedese annuncia qualcosa che mai avremmo voluto sentire: il sesso orale provoca il cancro della bocca. L’arte della suzione, il ‘succhiare’ insomma, è destinata al tramonto. Uno studio della Facoltà di Odontologia dell’Università svedese informa che praticando una fellatio si è più esposti a contrarre una varietà di VPH (Virus del papilloma umano) i quali contribuiscono ad aumentare la possibilità di contrarre il cancro della mucosa orale e del tessuto gengivale. Per questo motivo, il dentista e studioso Kerstin Rosenquist raccomanda di cancellare il ‘pompino’ dalle abitudini sessuali della gente. Lo studio è stato eseguito comparando due gruppi di persone, il gruppo ammalato di cancro era portatore, nel 37% dei casi, di questo virus, contro l’1% dei pazienti che, seppur affetti dal virus, non avevano il cancro. Prima di questo studio si pensava che la malattia si scatenasse soltanto a causa dell’abuso di alcol e di tabacco, da oggi, invece, sappiamo che il nuovo nemico della bocca è il fallo. Sempre lui, il colpevole. Altro che l’unico frutto dell’amore. Il cancro della bocca si sta sviluppando in maniera preoccupante proprio tra la popolazione giovane che sarebbe più propensa a praticare sesso orale nella convinzione che sia meno pericoloso, per quanto riguarda l’hiv, rispetto al sesso penetrativo. Il dott. Rosenquist aggiunge che usando il preservativo il rischio diminuisce molto, ma giudicando dagli interventi dei lettori del portale svedese, anche il piacere si ridurrebbe notevolmente. Il cosiddetto ‘soffocone’ perde il gusto della carne e viene paragonato all’inserimento di un tubo di gomma in bocca. Di fronte al pericolo d’infezione, però, non c’è piacere che tenga. La notizia ha sconvolto parecchio tutte quelle ragazze dello spettacolo che usavano proprio la fellatio come ringraziamento verso autori televisivi e produttori per l’accesso a trasmissioni televisive e spettacoli in genere. Le poverette dovranno inventarsi qualcosa di nuovo e altrettanto pratico se vogliono evitare lunghe ed estenuanti notti in camere d’albergo in compagnia di attempati e sudaticci grassoni con voce in capitolo nei palinsesti televisivi. Finalmente non verranno ritrovate dentiere dimenticate sui lavandini dei bagni pubblici.

E' morto Rostropovich, leggendario violoncellista


Lutto nel mondo della musica Mstislav Rostropovich, il leggendario violoncellista russo e noto direttore d'orchestra, e' morto questa mattina in una clinica di Mosca. Aveva 80 anni.

Nuova fase del programma Fujitsu per la salvaguardia dell’ambiente


Fujitsu Limited ha annunciato a Tokyo la quinta fase del programma “Fujitsu Group Environmental Protection Program”. Fujitsu ha identificato cinque aree di attenzione prioritaria che costituiranno il focus della fase del programma aziendale per la salvaguardia ambientale.
1. Migliorare il valore ambientale dei prodotti e dei servizi, attraverso l’aumento dei “Super Green Products”, l’efficienza ambientale dei prodotti, la riciclabilità dei prodotti a fine vita, l’aumento delle soluzioni a basso impatto ambientale, integrando anche gli aspetti di system integration nelle
Nuova fase del programma Fujitsu per la salvaguardia dell’ambiente
soluzioni proposte.
2. Intraprendere misure contro il riscaldamento globale del pianeta, attraverso la riduzione delle emissioni di CO2 da consumo energetico, la riduzione dell’emissione di altri gas dannosi e la loro sostituzione con sostanze a più basso impatto, la riduzione di CO2 per la distribuzione e il trasporto dei prodotti, espandendo il concetto di “reen factory system” ed introducendo l’equivalente "green office", controllando e riducendo la produzione di rifiuti.
3. Rinforzare la governance e migliorare i sistemi di gestione ambientale (EMS), ampliando il perimetro di copertura dei sistemi in uso alle principali subsidiary e migliorando le procedure di audit interno
4. Migliorare e processi di Risk management e promuovere misure per il green procurement, alzando gli standard dei propri fornitori in termini di rispetto dell’ambiente e coerenza alle policy in corso.
5. Contributi sociali e all’ambiente, attraverso la diffusione di linee guida ai propri impiegati in tutte le nazioni, volte a sensibilizzare la consapevolezza dell’impatto ambientale delle azioni di ciscun individuo.
La fase 4 del programma, appena conclusasi, ha portato ai seguenti risultati.
- Fujitsu Limited, 90 sedi in Giappone e 11 sedi nel resto del mondo ha ottenuto la certificazione della gestione globale integrata delle tematiche ambientali.
- La percentuale di acquisti da business partner che hanno implementato un piano ambientale EMS per una parte delle loro forniture ha raggiunto il 100% per il gruppo Fujitsu
- "Super Green Products", ovvero prodotti “class leader” per l’impatto ambientale presenti nell’offerta di ogni divisione di prodotto.
- Creati sistemi per il riciclo in Europa, Nord America e Asia. Il tasso di riutilizzabilità delle risorse e di riciclo dei materiali per i prodotti IT a fine ciclo immessi sul mercato ha superato il 90%.
- Sono state introdotte soluzioni “Environmentally Conscious" in tutte le aree del business del software e dei servizi.
- Le emissioni di CO2 da consumo energetico sono state ridotte del 26% rispetto ai livelli registrati nell’anno fiscale 2000.
- I livelli di agenti chimici eliminati e presenti nella lista “Pollution Release and Transfer Register” sono stati ridotti di quasi il 50% rispetto ai livelli registrati nell’anno fiscale 2001

25 aprile 2007

Design campano: boom di visitatori alla mostra organizzata a Milano dalla Regione Campania


E’ stato un vero boom di vistatori quello registrato a Milano “Seasons Lights by Mundus Vivendi- Interior Design Lux Vesuvii”, la mostra organizzata per il terzo anno dall’Assessorato all’Agricoltura e alle Attività Produttive della Regione Campania, guidato da Andrea Cozzolino, in collaborazione con Fiera Milano presso la Triennale in occasione della quarantaseiesima edizione del Salone del Mobile. Sono state infatti più di undicimila le persone che dal 18 aprile hanno affollato la mostra evento che ha visto protagoniste dodici aziende campane. "Seasons Lights by Mundus Vivendi- Interior Design Lux Vesuvii” ha presentato in modo inedito il design della regione attraverso un gioco di luci e volumi che ha valorizzato i prodotti delle aziende del design campano che hanno esposto articoli di design, oggettistica e mobili artistici intarsiati, manufatti in pietra lavica, creazioni in ferro battuto, ceramiche artistiche, sculture e sete di San Leucio.

“Il successo registrato a Milano– ha commentato Andrea Cozzolino, Assessore regionale alle Attività Produttive e all’Agricoltura –è la testimonianza di come il settore del Design Campano stia crescendo e di come la Regione lo stia sostendendo. La nostra è la terza regione nell’export di mobili in tutto il Mezzogiorno L’8 per cento dei mobili del Sud Italia è prodotto in Campania e il dato è destinato aumentare nei prossimi anni. Lo dimostra il fatto che siamo l’unica regione che quest’anno ha aumentato considerevolmente il quantitativo di mobili e divani esportati, facendo registrare un più 20 per cento, a fronte di un calo netto nell’export di regioni da sempre capofila nel settore”. Puglia e Basilicata, infatti, pur continuando a guidare la classifica dell’export nel Mezzogiorno, nel 2006 hanno perso rispettivamente 23 e 31 punti percentuali.

E proprio a supporto delle imprese la Regione Campania ha organizzato quest’anno anche una missione con alcuni dei più autorevoli buyers internazionali del settore che da domenica a questa mattina hanno visitato le realtà produttive delle aziende espositrici.

Il "Duo Flauto-Violino" Antimo Verde e Laura Scognamiglio a Frattamaggiore (NA)


Sabato 28 Aprile 2007, alle ore 18:30 presso l' Ass.ne Armònia di Frattamaggiore (NA) sita in via C.Pezzullo (Ex SASA) si terrà il consueto appuntamento della Rassegna "Musica per i Giovani" organizzata da Raffaele Bini e che sta riscuotendo sempre più un enorme successo. Questa volta i protagonisti della serata saranno il flautista Antimo Verde e la violinista Laura Scognamiglio che suoneranno un repertorio che va da "Parigi a New Jersey passando per Roma": Michel Corrette, Ennio Morricone e Frank Sinatra sono infatti gli autori che toccherrano i giovani musicisti. Per l'occasione si esibirà anche una giovane promessa frattese, il piccolo Angelo Sinapi. Antimo Verde, diplomato in Flauto sotto la guida del Mo Filippo Staiano nell'anno 2002 presso il Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino, ha conseguito il Diploma di Laurea di II Livello presso lo stesso conservatorio con valutazione di 100/110; ha frequentato, nell'ambito di un corso di Musica e Polifonia Corale Antica svoltosi al Cimarosa di Avellino, un seminario di Flauto Antico. Coltiva sempre un appassionato interesse per l'organologia flautistica antica e lo studio di trattati e metodi, dal periodo rinascimentale al contemporaneo . S i è esibito in vari concerti orchestrali, da camera e solistici e in animazioni di mostre pittoriche contemporanee. Laura Scognamiglio (in foto), invece già famosa per alcune colonne sonore di vari cortometraggi come l'ultimissimo "Codice Scognamiglio" del Regista Paolo Orefice, ha intrapreso gli studi musicali con i maestri Pasquale Rucco e Fabio Mirabelli e di violino con il maestro Rosario Laino. Ha conseguito diversi esami presso il Conservatorio musicale "Giuseppe Martucci" di Salerno. Ha partecipato a concerti e rassegne musicali in duo o solista prediligendo la musica di Vivaldi e Tchaikovski. Attualmente affianca alla viva passione per la musica gli studi in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio alla Seconda Università degli studi di Napoli.
L'ingresso è libero e, informazioni e video sulla Rassegna nonchè il Programma è possibile trovarlo sul sito http://www.raffaelebini.splinder.com.

Stardust: un nuovo e coinvolgente film fantasy


Ambientato in un mondo immaginario dove un giovane di nome Tristan (Charlie Cox) cerca di conquistare il cuore dell’algida e bella Victoria (Sienna Miller), l’oggetto del suo desiderio, cercando di portarle in dono una stella caduta. Il cast si presenta ben assortito con Peter O’Toole nei panni di un re, Michelle Pfeiffer una strega malvagia e Robert De Niro che interpreta un pirata senza scrupoli. Il film uscirà nelle sale italiane il venerdì 12 ottobre.

LA SINOSSI
Stardust”è basato sul romanzo di Neil Gaiman e Charles Vess e racconta un’avventura che ha inizio in Inghilterra e che ha termine in un mondo immaginario. Un giovane di nome Tristan (Charlie Cox) cerca di conquistare il cuore dell’algida e bella Victoria (Sienna Miller), l’oggetto del suo desiderio, cercando di portarle in dono una stella caduta. Il suo viaggio lo conduce in una terra misteriosa e proibita, al di là dei confini del suo villaggio. Nel corso di questa odissea, Tristan trova la stella, che nel frattempo si è tramutata in una incantevole ragazza di nome Yvaine (Claire Danes). Tuttavia Tristan non è il solo a cercare la stella. Anche i 4 figli di un re (Peter O’Toole), nonché i fantasmi dei loro tre fratelli morti, cercano la stella, nel tentativo di accaparrarsi il trono. Tristan dovrà anche lottare contro una strega malvagia, Lamia (Michelle Pfeiffer), che vuole la stella per assicurarsi un’eterna giovinezza. Tristan incontra quindi il pirata Capitan Shakespeare (Robert De Niro) e un disonesto mercante di nome Ferdy the Fence (Ricky Gervais). Ma dopo tutte queste peripezie si accorge che il motivo del suo viaggio è cambiato: ora infatti desidera conquistare il cuore della stella perché ha finalmente scoperto il significato del vero amore.

Guarda il trailer!

Yu-Gi-Oh GX Creative Studio


Il videogioco ufficiale con tutti i personaggi della popolare serie tv trasmessa in Italia
Stuzzica la fantasia e dai vita ad innumerevoli creazioni!

Bryo, editore italiano di videogames, annuncia l’uscita di Yu-Gi-Oh GX Creative Studio, in arrivo in tutte le edicole e i negozi dal prossimo mese di maggio, all'aggressivo prezzo di Euro 19,90.
Yu-Gi-Oh GX Creative Studio è il primo gioco ufficiale sulla serie di Yu-Gi-Oh GX , dove avrete a disposizione un vero e proprio studio di creazione per liberare la vostra creatività e progettare tantissimi oggetti!
Sarà possibile griffare ogni cosa con i loghi e le immagini dei personaggi della serie di Yu-Gi-Oh GX: posters, volantini, calendari, appendi porta, cartoline, cancelleria e t-shirts sono solo alcune delle creazioni realizzabili.
Se volete dare un tocco di Yu-Gi-Oh GX al vostro party provate la sezione “Kit Festa” e sbizzarritevi nel creare inviti, cartellonistica ed ogni cosa che riteniate appropriata per addobbare il luogo della festa.
Potrete importare le vostre foto nel programma e personalizzarle con i loghi e i personaggi di Yu-Gi-Oh GX in modo tale da avere creazioni rare ed esclusive.
Se conoscete poco qualche personaggio meno famoso o cercate altre informazioni su Jaden e compagni, non disperate: Yu-Gi-Oh GX Creative Studio include una sezione in cui sono contenute le informazioni e le immagini su tutti i personaggi della serie TV.
Se invece siete dei fans sfegatati e pensate di sapere proprio tutto su Yu-Gi-Oh GX potete provare la sezione Quiz in cui sarete sottoposti a tantissimi quesiti sui personaggi e sulle loro abitudini.
Infine, una volta soddisfatta la vostra sete di creatività, potete rilassarvi nella sezione Giochi in cui sono presenti diversi passatempo come il solitario, la sfida di memoria, i puzzle e tanti altri divertenti rompicapo.

24 aprile 2007

Zidane e Materazzi insieme in discoteca con Xqua


Il marchio di abbigliamento il cui logo è ispirato alla testata mondiale Zidane-Materazzi sarà brand ufficiale della discoteca romagnola Matilda diventandone uno dei protagonisti dell'estate 2007.

Xqua approda in discoteca e lo fa al Matilda, uno dei locali più frequentati della riviera romagnola. Il marchio di abbigliamento nato a novembre 2006, e ora nei negozi di tutta Italia con la collezione primavera estate, sarà partner ufficiale della discoteca dall'inaugurazione alla fine della stagione estiva, prevista per il 15 settembre.

Xqua sarà presente in diversi modi all'interno del Matilda. Il marchio sarà visibile fin dall'ingresso grazie a una grande insegna. Un altro pannello con il logo Xqua delimiterà l'area del privè che per questa stagione porterà il nome del marchio di abbigliamento.
I capi della nuova collezione primavera estate 2007 saranno i protagonisti sulle piste del Matilda sia grazie all'esposizione nelle vetrine del locale, sia perché indossati dal personale della discoteca. Cinque gigantografie Xqua, inoltre, saranno esposte nella sala principale e nel privè del locale.

"Sono particolarmente soddisfatto della collaborazione con il Matilda - afferma Alessandro Ferrari, fondatore di Xqua -. Il locale è molto conosciuto e l'età dei suoi ospiti, tra i quali vi sono molti Vip, rientrano nel target di riferimento di Xqua. Per noi è un'ottima possibilità di visibilità, anche perché è noto che proprio nella riviera romagnola nascono molte nuove tendenze estive".

L'inaugurazione della stagione estiva del Matilda, e della sua collaborazione con Xqua, è prevista per la sera di venerdì 4 maggio in Viale delle Nazioni 129 a Marina di Ravenna.

Solidarietà: Una giornata per giocare con ABIO

Domenica 6 maggio ABIO Firenze (Associazione per il bambino in ospedale), invita mamme, papà, bambini, amici e parenti alla “Giochiamo con ABIO”, un modo divertente e sano di stare insieme aiutando al tempo stesso chi è meno fortunato. La giornata comincerà alle 10 al circolo/parco “Il Boschetto” in via di Soffiano 11, con laboratori creativi, giochi e palloncini, per continuare fino alle 19 con pesche di beneficenza, animazione e merende per tutta la famiglia.

L'evento, organizzato dai volontari ABIO, rappresenta quindi un'occasione per passare tutti insieme una giornata all'insegna del divertimento, rivolgendo un pensiero speciale ai bambini ricoverati e alle loro famiglie, aiutando inoltre a raccogliere i fondi necessari a sostenere le attività dell'associazione.


I volontari ABIO sono impegnati da oltre 30 anni nell'attività di umanizzazione degli ospedali e “sdrammatizzazione” dell'impatto che bambini e famiglie vivono al momento del ricovero.

A Firenze ABIO opera presso l'ospedale Meyer, dove la numerosa affluenza di piccoli malati e delle loro famiglie rende sempre più necessario l'intervento di nuovi volontari a sostegno delle numerose attività da loro svolte nei reparti per rendere meno traumatica l'esperienza della degenza in ospedale.


“Giochiamo con ABIO” si svolgerà in una delle zone verdi più belle di Firenze, è darà la possibilità ai volontari dell'associazione di portare il loro lavoro e la loro passione tra la gente, al di fuori delle strutture ospedaliere.

Numerose le attività che impegneranno grandi e piccini durante la giornata: dalla realizzazione di origami, disegni e opere in cartapesta ai giochi di socializzazione per le varie età; dall'allestimento di uno spazio morbido per i più piccoli alla “scuola di palloncini” senza dimenticare il momento della merenda e i brevi interventi dedicati all'associazione e al ruolo del volontario in ospedale.

L'appuntamento con “Giochiamo con ABIO” è per domenica 6 maggio a partire dalle 10 presso il circolo/parco “Il Boschetto” in via di Soffiano 11.

Per informazioni telefonare al numero dell'associazione 328/4465669, scrivere a formazione@abiofirenze.org o visitare il sito web www.abiofirenze.org.

Sempre più nutrito il parterre di vip de "Le Marche in vetrina"


Ecco alcuni dei vip che hanno aderito a “Le Marche in vetrina”, il 3 maggio all’Hotel Exedra di Roma. Buffet a cura dell'istituto Panzini di Senigallia.

Un parterre sempre più nutrito per la serata de “Le Marche in vetrina” che si svolgerà il 3 maggio sulla terrazza dell’hotel Exedra di Roma. Dopo la conferma di Pippo Baudo e di Pino Scaccia che condurrà la serata, tra gli ospiti che brinderanno alle peculiarità marchigiane ci saranno anche la cantante Tosca, Stefano Masciarelli e la sua band di dieci elementi, Riccardo Fogli, Valeria Fabrizi, Luca Lattanzio. Non solo cantanti ma anche attori tra cui Franco Nero e Sebastiano Somma. In preparazione la lista di intrattenitori tra cabaret e imitazioni. Certa la partecipazione di Lino Barbieri, imitatore di Maradona nell’ultima popolare trasmissione Rai di Raffaella Carrà.

La serata party che unisce mondanità e promozione del territorio marchigiano nella capitale è organizzata da V.R. promotion di Vladimiro Riga ed è alla sua seconda edizione. Oltre all’adesione di personaggi noti del mondo dello spettacolo italiano legati per motivi familiari, affettivi o professionali alle Marche, molte anche le richieste da parte della stampa mondana nazionale interessata all’evento. Esibizioni dal vivo, interviste e premiazioni si alterneranno alla sfilata di prelibatezze eno-gastronomiche marchigiane, presentate in un buffet allestito dai ragazzi dell’Istituto Alberghiero Panzini di Senigallia. Un prestigioso battesimo per i futuri professionisti dell’ospitalità regionale e nazionale che potranno misurarsi con il gusto di ospiti abituati ad alti standard di servizi ricettivi. Saranno dunque loro i primi ambasciatori del buongusto marchigiano, discreto e sorprendente. L’evento ha il patrocinio della Regione Marche e gode del sostegno di diversi Comuni, Loreto, Numana e Portorecanati tra i primi.

Geraldo Podenzana espone a Pienza


Dal 5 al 27 Maggio 2007, presso il Palazzo Piccolomini in piazza Pio II a Pienza (Si), è allestita ‘Storie di personaggi e territori’, personale del pittore Geraldo Podenzana.

Nato a La Spezia, classe 1940, Podenzana ha all’attivo un nutrito curriculum espositivo; alcuni suoi dipinti sono presenti in prestigiose collezioni pubbliche e private in Francia, Austria, Gran Bretagna e Giappone. Tra i critici d’arte e i personaggi della cultura che si sono interessati del suo lavoro, si segnalano Ferruccio Battolini, Valerio Cremolini, Vittorio Grotti e Pier Carlo Santini.

In questa personale viene presentata una serie di opere di recente produzione, realizzate ad olio e smalti su tavola. Tra i soggetti raffigurati, i tipici personaggi di Podenzana, inconfondibili marionette che, come in un teatrino, interpretano con ironia le scene più disparate in una dimensione paradossale conferita dall’uso del colore ricco di ori e argenti. Accanto alle “figure”, l’artista presenta la sua interpretazione del paesaggio del Parco delle Cinque Terre e del Parco della Val d’Orcia. Sia nelle figure che nei paesaggi, l’artista delinea i caratteri e le atmosfere essenziali in un contesto che, nonostante i frequenti contrasti di colore e le forme spesso esasperate, appare armonioso ed equilibrato sul piano compositivo.
La personale dell’artista ligure Geraldo Podenzana è inserita in un progetto d’interscambio culturale messo in atto dal Parco Nazionale delle Cinque Terre e dal Parco della Val d’Orcia, entrambi patrimonio dell’Unesco. Alla base del progetto soggiace l’intenzione di esplorare in modo creativo i possibili legami tra arte, paesaggio, economia e tradizione.

La mostra di Geraldo Podenzana è curata dalla Galleria d’Arte Sciaccheart di Riomaggiore ed è patrocinata da: Provincia di Siena, Comune di Pienza, Parco della Val d’Orcia, Unesco, Provincia della Spezia, Comune di Riomaggiore e Parco delle Cinque Terre. E’ corredata di catalogo con testo critico di Marzia Ratti.

La mostra verrà inaugurata sabato 5 maggio alle ore 17 e sarà aperta tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10,30 alle ore 12,30 e dalle ore 14,30 alle ore 18,30. Per informazioni rivolgersi alla Galleria d’arte Sciaccheart (tel: 0187/760056, e-mail: info@sciaccheart.com) o alla segreteria del Palazzo Piccolomini (tel: 0577/530032, e-mail: info@palazzopiccolominipienza.it).

Panda Software - Report settimanale sul Malware


Questa settimana il report sul malware dei Laboratori di Panda Software richiama l’attenzione sul Trojan Artesimda, sul worm Rinbot.Q, il quale sfrutta diverse vulnerabilità per diffondersi, oltre che sul nuovo attacco combinato portato da membri della famiglia Spamta.

Quando il Trojan SpamtaLoad.DW raggiunge un computer, scarica il worm Spamta.WF, che raccoglie tutti gli indirizzi dei destinatari di posta elettronica archiviati nel PC, ai quali invia un messaggio che include SpamtaLoad.DW. Il soggetto e il contenuto dell’e-mail che nasconde il Trojan è variabile. Nell’oggetto si possono trovare parole come: Error, Good day, hello, etc.; mentre il file allegato ha nomi come body, data o doc, e una gamma di estensioni diverse (.msg, .txt). SpamtaLoad.DW viene installato con un’icona di testo, sebbene in realtà sia un file eseguibile: l’obiettivo è quello di invogliare ad aprile il documento e far funzionare inavvertitamente il Trojan, che mostra un messaggio di errore per confondere l’utente. Rinbot.Q utilizza due vulnerabilità di Windows, una che riguarda i Server DNS, l’altra il processo Local Security Authority Subsystem – LSASS. Questo worm ha caratteristiche di downloader che gli permettono di scaricare altro malware nel computer colpito. Quando opera Rinbot.Q controlla il sistema per verificare la presenza di programmi di monitoraggio della rete e, se li trova, li cancella. Inoltre, blocca diversi tool per il rilevamento dei rootkit, in modo da rendere ancora più difficile la sua scoperta, può diffondersi attraverso drive di rete condivisi e alterare il registro di Windows per assicurarsi di funzionare ogni volta che il computer viene avviato.

In esclusiva a Wlan Business Forum l’annuncio del WiMax che verra’


Il WiMax parte da Wlan Business Forum. L’annuncio dell’Agcom sulle modalità di assegnazione delle frequenze in anteprima il 19 aprile a Wlan Business Forum 2007. Oltre 1400 i presenti. Il WiMax comincia finalmente il suo viaggio in Italia da Milano. Un viaggio complesso, annunciato in anteprima dal Commissario Agcom Enzo Savarese giovedì 19 aprile al Wlan Business Forum 2007.

WiMAX, si parte. Questa la rivelazione del Commissario, protagonista indiscusso della sessione plenaria dello storico convegno Wlan Business Forum che ha celebrato, con evidente successo, la sua ottava edizione. Un’anteprima cruciale: i dettagli del provvedimento, risultato di una consultazione pubblica effettuata dall'Authority con 74 soggetti, e l’anticipazione dei decisivi contenuti della riunione dell’Agcom di giovedì pomeriggio.
Una riunione che dà il via libera alla regolamentazione per l’assegnazione delle licenze WiMax.

L’apertura della sessione plenaria ha lasciato tutti sorpresi: gli ascoltatori, che affollavano una sala gremita, ma anche i relatori, che hanno accantonato le loro relazioni per commentare a caldo quanto annunciato da Enzo Savarese. Tra alterni umori, considerazioni, tentativi di delineare scenari possibili alla luce di quanto appena – e inaspettatamente – emerso.
A Wlan Business Forum si è, dunque, andati oltre. Non più teoriche prospettive del mercato, analisi degli orientamenti normativi e del futuro che verrà, ma una realtà strutturata e prossima, con le prime risposte e la comparsa di nuovi interrogativi.

22 aprile 2007

Cuccefelici: Campagna antiparassitari 2007


Come ogni anno, la Lega Nazionale per la Difesa del Cane lancia la “Campagna antiparassitari 2007”, per poter proteggere i 400 ospiti del rifugio ed i randagi di L’Aquila e dintorni di cui si occupano, da pulci, zecche, zanzare e pidocchi.

Chiediono a tutti coloro che possono, di fornire: Pipette spot-on; Collarini; Spray; Polveri e tutto ciò che possa aiutare a prevenire l’infestazione da parassiti esterni.

Potete inviare il materiale a:
Lega Nazionale per la Difesa del Cane sez. L’Aquila
S.s. 17 Bis n° 49 – 67016 Paganica (AQ)

Oppure fare una donazione sul conto corrente con la causale “Campagna Antiparassitari 2007”:
ccp n° 14046676 intestato a Lega Nazionale per la Difesa del Cane Sez. L'Aquila [per i versamenti];

conto banco posta n° (0000)14046676, ABI 07601, CAB 03600, CIN O - intestato a Lega Nazionale per la Difesa del Cane Sez. L'Aquila [per i bonifici].

La segreteria della Lega Nazionale per la Difesa del Cane sezione di L’Aquila è a vostra disposizione per qualsiasi chiarimento: info@cuccefelici.com - 329.9064859.

Il coraggio di Tondelli e il coraggio di Luxuria


Una sedia, un leggio, un microfono. Indossando un sobrio completo nero ed una giacca nera Vladimir Luxuria entra lentamente in scena. L’unica concessione al colore è una balza di voile con fiori e geometrie rosa che rivela in trasparenza le caviglie sottili.

Si avvicina al microfono e svela il dramma che si svolge Nel vestibolo delle latrine – da Altri libertini - dove un tossicodipendente in crisi d’astinenza e senza più vene da bucare viene aiutato dagli amici ad eccitarsi per sfruttare le uniche vene non sclerotizzate.

Il dramma scivola ne Igiardini di Marzo di Lucio Battisti interpretata con accorata partecipazione. Un incipit crudo nella sua drammatica verità, stemperato dal saluto che Luxuria rivolge al pubblico del Teatro Garibaldi che risponde con molto
calore. Tratteggia brevemente la figura e le opere di Pier Vittorio Tondelli,
Luxuria, in modo informale e personale. Poi restituisce allo scrittore stesso il compito di tracciare una sorta di biografia attraverso le parole di Pao Pao, Il diario del soldato Acci, Camere separate.

Parole ora disperate, ora ironiche; ora dure , ora delicate, che raccontano le difficoltà di un omosessuale, le atmosfere goliardiche o violente vissute in caserma, il disagio per l’imbarazzo degli altri, il dolore per la morte di un compagno di vita, la sofferenza per una normalità negata.

Temi difficili, dunque, e di un’attualità disarmante, affrontati con verità e coraggio da Tondelli, ripresi con uguale sentimento da Luxuria che ha accettato con passione ed impegno la proposta di Giorgio Albertazzi di ideare questo omaggio allo scrittore di Correggio magistralmente orchestrato dalla regia di Emiliano Raya.

Serata intensa, dunque, serata per riflettere, che ha regalato al pubblico ibleo le emozioni di un’attrice impegnata, sulla scena e nella vita, a combattere una battaglia che è di molti. Ai diversi momenti letterari si sono alternti quelli musicali con, tra gli altri brani, Victims dei Culture Club ed Amore che vieni amore che vai di Fabrizio De Andrè interpretati da Luxuria e, in conclusione, sull’immagine
di un Tondelli pensieroso proiettata sullo schermo, Perfect day di Lou Reed.

L’appuntamento Omaggio a Tondelli era inserito nel cartellone della Stagione 2007 organizzata dall’Associazione The Entertainer che ha avuto al suo fianco l’Anlaids, presente con diverso materiale informativo sulla malattia che ha ucciso Tondelli a soli 36 anni.

Si e' chiuso Cartoons on the Bay


Al Festival premiate due serie di Rai Fiction
Rai Fiction si aggiudica due premi a Cartoons on the Bay, il festival internazionale dell'animazione televisiva che si e' chiuso oggi. Le ricette di Arturo & Kiwi, la serie animata che insegna a preparare i piatti della cucina italiana con l'allegria dei due protagonisti del titolo, ha ricevuto una menzione speciale ai Pulcinella Awards. I Cuccioli hanno vinto invece il premio quale migliore serie per bambini assegnato dalla Giuria degli Abbonati Rai composta da bimbi dai 5 agli 8 anni. (ANSA)

Apple lancia Final Cut Studio 2


Importanti aggiornamenti di Final Cut Pro, Soundtrack Pro, Motion e Compressor; e introduce Color
Apple® ha annunciato oggi Final Cut Studio® 2, un importante aggiornamento della suite di produzione video che sta guidando il mercato; questo aggiornamento offre nuovi strumenti creativi, studiati specificamente per i professionisti dell’editing video. Final Cut Studio 2 include Final Cut Pro® 6, che introduce il formato ProRes 422 di Apple per ottenere qualità HD non compresso con dimensioni di file SD e il supporto per i formati video e frame rate misti in un’unica Timeline; Motion 3, caratterizzato da un ambiente intuitivo 3D, da strumenti di painting e da nuovi behavior; Soundtrack® Pro 2 con dozzine di tool innovativi per l’editing multi-traccia, il mixing surround e l’adattamento del suono all’immagine; Compressor 3, che fornisce una potente codifica di gruppi per formati multipli con un singolo click; e DVD Studio Pro 4.2 per il DVD authoring in SD e HD. Final Cut Studio 2 introduce inoltre Color, un’applicazione professionale per il grading e il finishing del colore per garantire colori omogenei e per creare modelli distintivi.

“Final Cut Studio 2 è stato specificamente studiato per permettere agli oltre 800.000 editor della comunità di utenti Final Cut, in rapida crescita in tutto il mondo, di animare, mischiare, classificare e consegnare il proprio lavoro come una estensione naturale del processo editoriale,” ha affermato Rob Schoeben, vice president Applications Product Marketing in Apple. “Final Cut Studio 2 è la suite di produzione più potente sul pianeta.”

Al centro di Final Cut Studio 2 c’è Final Cut Pro 6, l’ultima versione del software di editing di Apple, già premiato con l’Emmy, che include una nuova Timeline Open Format che permette agli editor di mixare e combinare virtualmente qualsiasi formato video e frame-rate in un’unica Timeline senza necessità di transcodifica. ProRes 422, un nuovo raster completo, il formato di post produzione 10-bit 4:2:2 produce un’incredibile qualità HD con dimensioni del file da SD, rendendolo ideale per lavorare efficientemente in una rete SAN o su un MacBook® Pro sul campo. Aziende come Panasonic, Sony e RED stanno adottando ProRes 422 nel lavoro di innovazione sulle videocamere di prossima generazione. Final Cut Pro 6 include inoltre la tecnologia SmoothCam basata sul flusso ottico per rimuovere movimenti della videocamera involontari o disturbanti con uno strumento semplice e facile da utilizzare. La profonda integrazione con Motion include la capacità di editare i template di Motion con ‘drop zone’ video e campi di testo editabili direttamente in Final Cut Pro.

Novità di Final Cut Studio è Color, che mette nelle mani di tutti gli editor di Final Cut Pro un flusso di lavoro logico e basato sul risultato per la coerenza tonale e il finishing. Le correzioni primarie di Color includono degli avanzati strumenti di correzione colore come i miglioramenti di gamma, il controllo dei guadagni, così come la gestione curve personalizzata di curve R, G, B e luma. Le correzioni secondarie danno la possibilità di isolare aree specifiche di un’immagine con maschere morbide e sagome personalizzate, che possono essere tracciate con facilità. Gli ‘scope’ professionali forniscono un monitoraggio preciso dei valori di crominanza e luminosità con grafici ad onda, istogrammi e nuovi ‘scope’ 3D. Color include oltre 20 modelli che possono essere personalizzati per creare un ‘carattere’ unico per distinguere qualsiasi progetto, e offre un workflow integrato dove i progetti possono essere spediti da Final Cut Pro 6 direttamente a Color per il grading, il finishing e il rendering finale con processo 32-bit 4:4:4.

Motion 3, l’ultima versione del rivoluzionario software Apple per la motion graphics, mantiene tutti gli strumenti familiari in Motion e li estende ad un ambiente 3D. I nuovi behavior della videocamera aggiungono profondità e realismo con la semplicità del ‘drag-and-drop’. Gli strumenti tinta basati su vettori permettono agli editor di creare facilmente pennelli con colori, particelle, video o immagini. Uno strumento di sincronismo semplice eppure molto preciso che adatta automaticamente qualsiasi immagine o effetto ai percorsi di qualsiasi altro oggetto. I nuovi tool per la ricontestualizzazione temporale dei behavior permettono agli editor di far scivolare effetti nella Timeline senza keyframe, mentre nuovi behavior audio permettono all’utente di creare facilmente animazioni che corrispondono al volume e alla frequenza della colonna sonora. Motion 3 include oltre 1500 nuovi elementi design, fra cui immagini professionali, disegni animati, e incredibile grafica vettoriale.

Soundtrack Pro 2, una versione completamente nuova dell’applicazione di editing audio in Final Cut Studio 2, è caratterizzata da nuovi potenti tool per l’editing e la registrazione multi-traccia, il tutto in un interfaccia semplificata che rende facile qualsiasi aspetto del processo della post produzione audio. Soundtrack Pro 2 introduce un rivoluzionario display localizzato che permette agli editor di allineare precisamente gli effetti e farli dialogare con le immagini. Tool avanzati di gestione delle riprese permettono agli editor di combinare velocemente pezzi delle riprese migliori per creare prestazioni uniche. I tool di mixing stereo e surround permettono agli utenti di creare mix 5.1 e stereo nello stesso progetto, risparmiando tempo ed eliminando errori costosi. Gli editor possono lavorare con una libreria libera dai diritti d’autore di oltre 5.000 effetti e suoni d’ambiente prodotti professionalmente, fra cui oltre 1.000 effetti sound surround ed evocative tracce musicali multi-canale. Conform, un potente nuovo tool permette agli utenti di sincronizzare e tenere traccia delle variazioni fra l’editing dell’immagine e del suono.

Compressor 3, l’ultima versione del potente tool di codifica Apple, offre ora una nuova interfaccia e un workflow semplificati che rendono la codifica e la produzione in formati diversi più facile ed efficiente. Potenti capacità di processazione in batch e di concatenazione del lavoro permettono agli editor di creare output con la qualità originaria per un’ampia gamma di formati, con un solo click. Compressor 3 estende il supporto dei codec standard di mercato come MPEG-2 e H.264 fino ad includere nuovi preset ‘drag-and-drop’ per la visualizzazione su televisioni broadcast, web, iPod, Apple TV™, DVD e cellulari. Filtri dinamici applicati durante la pre-elaborazione supportano ora le sovrapposizioni dei timecode, dissolvenze audio e video in entrata e uscita, watermark animati che possono essere applicati direttamente dai progetti Motion.

Apple oggi ha anche introdotto Final Cut® Server, una potente nuova applicazione server che si integra perfettamente con Final Cut Studio 2 per garantire il media asset management e l’automazione del workflow per i professionisti della post produzione e del broadcast.

Prezzi e Disponibilità
Final Cut Studio 2 sarà disponibile a maggio attraverso l’ Apple Store® (www.apple.it), i negozi retail Apple e i rivenditori autorizzati Apple, ad un prezzo Apple Store di €1.299. Gli utenti registrati delle attuali versioni di Final Cut Studio possono effettuare l’aggiornamento per €499; gli utenti registrati di qualsiasi precedente versione di Final Cut Pro possono effettuare l’ahggiornemanto per €699. La lista completa dei requisiti di sistema e ulteriori informazioni su Final Cut Studio sono reperibili sul sito: www.apple.com/finalcutstudio.

Apple ha dato il via alla rivoluzione del personal computer negli anni ‘70, con Apple II, e lo ha reinventato un decennio più tardi, con l'introduzione del Macintosh. Ancora oggi Apple continua a guidare il settore grazie alla sua capacità di innovazione, con computer desktop e portatili, il sistema operativo OS X, gli applicativi iLife e quelli professionali. Apple sta inoltre guidando la rivoluzione della musica digitale con la linea di player musicali iPod e con il negozio di musica online iTunes.

20 aprile 2007

La vignetta di oggi: Garfield e l'illusione dell'informazione

Sacco e Fuoco, nuovo cd per Teresa De Sio


Finalmente è pronto il nuovo Cd di Teresa De Sio composto da 11 brani inediti. Titolo del lavoro: "Sacco e Fuoco", dal titolo di una canzone che compone l'album.

Un disco compatto e potente, fatto di testi duri e crudi, spesso all'attacco del perbenismo e contro le ingiustizie, ma anche ballate dolci e appassionate, frutto della duplicità dell'anima dell'artista napoletana.

Nato sicuramente da una costola di "A Sud A Sud!", il disco del 2005, "Sacco e Fuoco" è pronto a spingersi oltre, tra visioni di una Napoli tormentata ("Amèn") o storie di brigantaggio che somigliano anche ai nostri tempi così duri ("Sacco e Fuoco"), dal cupo e affascinante "A Figlia d'o rre", alla rielaborazione di un poco conosciuto brano di Domenico Modugno, "Tambureddu".

Il CD, che sarà pubblicato il 25 maggio, distribuito dalla Edel, si propone con una miscela di arrangiamenti folk-rock e canzone d'autore. Con lei i musicisti che da tre anni la seguono in questa avventura, cominciata con lo spettacolo "Craj (Domani)", poi diventato anche film, dal chitarrista Max Rosati (anche arrangiatore con la De Sio di tutto il disco), al mandolinista Giuseppe De Trizio, alla violinista Her, al percussionista Upapadia, al bassista Fred Casadei e al batterista/percussionista Vito De Lorenzi.

Il 26 maggio Teresa De Sio presenterà il nuovo album alla decima edizione del Festival Internazionale di Mandolino che si svolgerà a Varazze (GE) dove le verrà consegnato il Premio Mandolino Genovese 2007. Il 22 giugno inizierà il tour 2007 dalla magnifica Fortezza di Urbino.
Da teresadesio.com

Grosse risate con Mate-Match

Sul programma mattutino della radio "WBAM FM" di Chicago, il DJ gestisce un gioco a premi molto apprezzato dagli ascoltatori. Il gioco si chiama "Mate-Match". Il gioco funziona nel modo seguente: il DJ chiama una persona a caso in ufficio e gli domanda se e` sposato o se ha una relazione consolidata. Se la persona risponde "SI`", allora lui o lei devono rispondere a tre domande, normalmente molto personali e intime.
L'intervistato a questo punto deve rivelare il nome del partner e il numero di telefono per verificare che le risposte date alle domande coincidano, solo in tal caso la coppia si assicura la vincita del premio.
Un giorno Chicago ha avuto la mattina piu`divertente della sua storia.
A questo LINK potete scaricare un file di testo con la trascrizione della telefonata. Ne vale la pena! :lol:

Pena di morte: l’Iraq è il quarto paese al mondo per numero di esecuzioni.


Un rapporto di Amnesty International denuncia processi iniqui, torture e “confessioni” in tv.
Un nuovo rapporto diffuso oggi da Amnesty International, “Ingiusta e iniqua: la pena di morte in Iraq”, denuncia l’aumento dell’uso della pena di morte in Iraq, in un contesto segnato da “confessioni” rese in diretta tv prima del processo, denunce di tortura mai investigate e processi iniqui.

Dalla reintroduzione della pena capitale nel 2004, l’Iraq è diventato il quarto paese al mondo per numero di esecuzioni (dopo Cina, Iran e Pakistan), con più di 100 condanne eseguite, di cui almeno 65 lo scorso anno, sulle oltre 270 emesse.

La diffusione delle “confessioni” televisive è cessata alla fine del 2005, ma molti di coloro che sono apparsi in diretta tv rimangono nel braccio della morte o sono già stato uccisi.

“Il drammatico incremento dell’uso di questa pena crudele, inumana e degradante rappresenta una pericolosa discesa verso i brutali errori del passato, soprattutto se si considera che molte esecuzioni hanno avuto luogo a seguito di processi iniqui, ‘confessioni’ in diretta tv e denunce di tortura mai investigate” – ha dichiarato Malcolm Smart, direttore del programma Medio Oriente e Africa del Nord di Amnesty International. “Nonostante le autorità si giustifichino affermando che la pena di morte è un deterrente, l’aumento della violenza fa soltanto supporre che la reintroduzione della pena capitale abbia contribuito alla brutalizzazione della società irachena”.

Il rapporto di Amnesty International si basa sull’esame di centinaia di sentenze emesse dal Tribunale penale centrale iracheno e sulle testimonianze dei familiari e degli avvocati dei condannati; comprende anche un’analisi delle leggi che minano il diritto a un processo equo.

Le principali conclusioni del rapporto sono le seguenti:
- nonostante i processi si basino frequentemente su “confessioni” rese nel corso della detenzione, le indagini sulle denunce di tortura sono insufficienti se non inesistenti;
- i processi si basano su “confessioni” rese in diretta tv prima dell’avvio delle udienze e sulle testimonianze di persone che riconoscono l’imputato per averlo visto in tv;
- gli imputati hanno accesso inadeguato alla difesa e i loro avvocati subiscono intimidazioni, attacchi e minacce di morte;
- la legge irachena contiene una definizione vaga ed eccessivamente ampia di “reati capitali”, comprendente ad esempio i sequestri che non terminano con l’uccisione del rapito e il danneggiamento di beni pubblici con la finalità di minacciare la sicurezza o la stabilità nazionale.

Amnesty International si oppone alla pena di morte in tutti i casi e senza alcuna eccezione, considerandola una violazione del diritto alla vita e l’estrema forma di punizione crudele, inumana e degradante. A livello internazionale, la reintroduzione della pena capitale in Iraq ha rappresentato un grave passo indietro. All’inizio del 2007 i paesi che avevano preso la storica decisione di abolire la pena di morte per legge o nella prassi erano 128; nell’ultimo decennio, la media dei paesi abolizionisti è stata di oltre tre all’anno.

“La modalità scioccante con cui Saddam Hussein è stato messo a morte ha dimostrato la grottesca crudeltà della pena di morte in Iraq e quella non è stata che una delle oltre 65 esecuzioni dell’anno scorso. Il loro numero continua ad aumentare” – ha detto Smart. “Amnesty International chiede al governo iracheno di istituire immediatamente una moratoria sulle esecuzioni, commutare tutte le condanne a morte e garantire il rispetto in ogni circostanza dei più rigorosi standard sull’equità dei processi. Senza questi provvedimenti, l’Iraq continuerà a vivere sotto la brutale eredità del passato”.

Panda Software annuncia la comparsa di un nuovo adware camuffato da controllo ActiveX


ImageAccesActiveXObject raggiunge i computer facendo credere ai navigatori di essere un ActiveX da installare per poter accedere ad un sito con immagini erotiche. Quando si visitano determinate pagine Web si apre una finestra nella quale si offrono fotografie pornografiche e, se l’utente vuole proseguire, ne compare un’altra dove lo si informa che deve scaricare un control per poter accedere ai contenuti desiderati, invece viene eseguito il download del codice maligno. “Prima d’ora avevamo rilevato adware sotto forma di codici per guardare video, ma mai qualcosa di simile a ActiveX per accedere a delle immagini. Questa è un’altra strategia per ingannare i navigatori che pensano di dare il consenso al download di un tool legale, quando in realtà stanno permettendo all’adware di installarsi” spiega Luis Corrons, Direttore Tecnico dei Laboratori di Panda Software. Una volta sul computer, ImageAccesActiveXObject porta gli utenti ad una pagina con fotografie erotiche, che non sono però visibili, come se il dominio non fosse disponibile. I Laboratori di Panda Software hanno preparato un video per dimostrare come funziona l’inganno. È disponibile QUI. Questo codice maligno, inoltre, scarica sul PC altri adware.

Con Lulu.com: un'immagine vale migliaia di parole - e forse migliaia di euro per i creatori


Lulu.com, il mercato leader che fornisce una piattaforma per creare, acquistare, vendere e controllare contenuti digitali su richiesta, annuncia un accordo pluriennale con Getty Images, leader nel mondo per la creazione e la distribuzione di contenuti visivi. A partire dall’estate 2007, autori, creatori e aziende, potranno avere accesso ad una parte della collezione “Getty Images’ royalty-free” per arricchire e monetizzare i propri lavori originali, proteggendo e ricompensando i proprietari dei diritti. Le collezioni Getty Images’ offrono un’ampia gamma di soggetti inclusi business, il mondo della scuola, della salute, la natura e i viaggi. Nuovi contenuti verranno aggiunti in continuazione, per assicurare ai creatori di Lulu.com una galleria di immagini sempre aggiornata e rilevante. Tutte le immagini sono disponibili con una licenza flessibile “royalty free” per ogni immagine. Ogni volta che verrà acquistato, tramite il mercato di Lulu.com, un prodotto contenente un’immagine della collezione, il costo di utilizzo dell’immagine stessa verrà incluso nel costo di vendita del prodotto e pagato dall’acquirente. “I creatori di qualsiasi genere, dalle società, agli autori, agli hobbysti, alle associazioni no-profit, sono alla ricerca di immagini ad alta qualità da aggiungere ai propri lavori, siano essi manuali tecnici, romanzi, album fotografici o calendari,” ha dichiarato Bob Young, CEO di Lulu.com.
LULU

Mandarina Duck lancia il suo corporate blog: Duck Side


Mandarina Duck, l’azienda bolognese da sempre caratterizzata per i forti contenuti d’innovazione, accetta una nuova sfida e apre online le porte dell’azienda.
Il corporate blog è la nuova frontiera della comunicazione aziendale, un mezzo che ne rivoluziona il concetto stesso. Fino ad oggi le aziende erano abituate a comunicare al consumatore finale, e non ad aprire un dialogo con esso. Mandarina Duck, l’azienda di Bologna attiva da quasi 30 anni nel campo degli accessori moda, ha deciso di accettare questa sfida e dal 19 aprile è online con Duck Side.

WebRanking si è occupata della customizzazione della piattaforma tecnica e del supporto e formazione al team redazionale su tutti i temi legati al Web 2.0. Seguirà inoltre la promozione del corporate blog, sia sui motori di ricerca tradizionali che su quelli più prettamente legati alla blogosfera. Duck Side sarà online in due versioni: italiano (blog.mandarinaduck.com) e inglese (duckside.mandarinaduck.com), ed è realizzato su piattaforma Wordpress.

In Duck Side si alterneranno le voci di diverse figure dell’azienda, con lo scopo di aprire un canale informale con chiunque si voglia avvicinare al mondo Mandarina Duck, alla sua storia e alle persone che ne fanno parte.

L'Xbox 360 può danneggiare i vostri dischi


L'INDAGINE di un programma della Tv olandese ha svelato che alcune Xbox graffiano i dischi dei giochi.

Gli esperti che lavorano per il programma Kassa dicono di aver condotto i loro test in laboratorio, trovando che l'uso regolare di alcuni dischi su alcune console ne causa il danneggiamento.

Microsoft dice di non aver partecipato al test condotto da Kassa, e non ha potuto quindi verificare la metodologia di test utilizzata.

Un portavoce di Microsoft ha detto a Inquirer: "Siamo consapevoli che i dischi potrebbero essere danneggiati come normale effetto dell'usura quotidiana, ma non abbiamo ottenuto nessun allarme relativo ai problemi qui denunciati."

Analizzando l'interno di diverse Xbox, gli esperti hanno visto che le testine laser erano differenti, come pure cambiava l'intero drive usato dalla console. Alcuni tipi avevano una maggiore tendenza di altri a graffiare i dischi.

L'analisi sembra suggerire che i drive realizzati dalla Toshiba Samsung Storage Technology Corporation (TSS) siano meno amichevoli con i supporti ottici di quelli fatti da Hitachi.

Microsoft ha detto che farà le sue verifiche. "È importante per noi che tutti i nostri clienti abbiano la migliore esperienza di gioco possibile, e questi avvertimenti ci preoccupano seriamente", ci ha scritto un portavoce dell'azienda.

"Invitiamo ogni cliente di Xbox che ritiene che i suoi dischi siano stati graffiati come ha segnalato Kassa a contattarci al 1-800-4-MY-XBOX o tramite il sito www.xbox.com/support. Esamineremo la console e faremo le appropriate riparazioni se necessario in modo da ripristinarne il corretto funzionamento, inoltre informeremo i clienti su come ottenere la sostituzione dei dischi eventualmente danneggiati."
The Inquirer

17 aprile 2007

Spellforce 2 Dragon Storm: un add-on unico per una saga di successo!


SpellForce 2, uno dei più riusciti connubi tra gioco di ruolo e strategico, vede finalmente l’uscita della sua espansione. Koch Media annuncia il lancio di Spellforce 2 Dragon Storm, nuovo add-on di una saga di successo realizzata grazie al co-publishing tra JoWood e Deepsilver!

I portali di Eo, che collegano le isole del mondo, sono sul punto di crollare definitivamente; le isole che hanno meno risorse naturali sono sull’orlo della carestia. Riuscirà l’Ordine dell’Alba a trovare il modo di rimpiazzare i portali e fermare i tumulti che stanno nascendo tra le provate popolazioni delle isole?

Nell’espansione dell’acclamato SpellForce 2, aumentano considerevolmente le possibilità del giocatore, mettendolo in condizione di combattere temibili draghi.
All’interno di un mondo fantastico, popolato da mistiche creature, si svilupperà tutta l’azione di gioco, dalla ricerca delle risorse alla creazione di basi per la preparazione delle più epiche battaglie. Proprio seguendo il gamepaly di Spellforce 2, nel nuovo add-on il giocatore controllerà il proprio avatar muovendosi come nei più classici RPG e contemporaneamente si misurerà in sfide strategiche gestendo armi e strumenti di lotta come in un RTS.

L’add-on di Spellforce 2 verrà lanciato, completamente localizzato in italiano, il 26 aprile in formato PC a 29,99 €.

Caratteristiche principali:
• Il single player vanta più di trenta ore di gioco e una storia che prosegue quella di SpellForce 2.
• Una nuova fazione, gli Shaikan, con il titano drago!
• La nuova modalità Arena permette di creare le armi definitive!
• Nuovi, feroci mostri e potenti nemici, da superare con ingegnose strategie.
• Molte nuove mappe e modalità per il multiplayer

Crazy Zoo: WildLife Park 2 non è mai stato così divertente!


Koch Media lancia la gold edition di WildLife Park 2 insieme ad un nuovo entusiasmante add-on
Koch Media è lieta di annunciare per il prossimo maggio il lancio della gold edition di WildLife Park 2 – Crazy Zoo. Il simulatore di parco naturale più famoso per PC esce in una nuova edizione insieme ad un fantastico aggiornamento per offrire ancora tante occasioni di divertimento.

Gli sviluppatori di B-Alive hanno apportato ulteriori miglioramenti insieme a fantastiche caratteristiche. Ora è possibile trovare più di 30 nuovi tipi di animali e di piante. Le migliori specie quali il lupo, la volpe artica, il canguro gigante e il meerkat sono le nuove stelle dello zoo! Sarà possibile abbellire il parco facendo fiorire girasoli e rare orchidee, e piantando alberi esotici come il bambù e l'eucalipto.

Nel nuovo parco giochi possono essere utilizzate tante nuove attrazioni: la zona di gioco con avventure per bambini, il giro in elicottero, nonché l'immersione per vedere la gabbia degli squali. I visitatori possono attraversare il parco con imbarcazioni, jeep o sul dorso di cavalli, cammelli ed elefanti.
Ai bambini molto piccoli ma già amanti dell'acqua viene concessa l'opportunità di nuotare con delfini e tartarughe. I visitatori particolarmente curiosi possono seguire le tracce degli animali nei luoghi più reconditi e selvaggi, osservarli e riprenderli in video.

Per fare sì che il denaro continui a fluire nelle casse del parco è necessario amministrare al meglio il nostro zoo. Sarà indispensabile fornire ai nostri visitatori tutte le necessarie delizie culinarie e culturali nei chioschi e nelle aree di sosta.

WildLife Park 2 – Crazy Zoo, nuova entusiasmante edizione, sarà disponibile a partire dal 24 maggio per tutti gli amanti del mondo naturale e del divertimento, a soli 39,99 € in formato PC e completamente localizzato in italiano.

Tutte le novità presenti nel nuovo Crazy Zoo:
Le nuove specie animali
Volpe artica, bisonte, pesce farfalla, oca, orso nero, gazzella di Thomson, gigantopiteco, gnu, iena maculata, canguro gigante rosso, koala, macrauchenia, mandrillo, mustang, pappagallo, ornitorinco, panda rosso, tartaruga del mare verde, granchio gigante del Giappone, meerkat e lupo.

Le nuove piante
Varie specie di orchidee, palme, alberi sempreverdi, eucalipto papua, pino dalle lunghe foglie, mulga, palmetta della Florida, girasole, tabacco, bambù e acerola.

Attrezzature per i recinti
10 ulteriori tipi di attrezzature per gli animali e per i recinti, come, ad esempio, scivoli, nidi, barriere coralline, latrine per animali, ruote e trampolini.

Attrezzature ed edifici di servizio per i visitatori
Reti per arrampicamento o macchine da corsa per bambini, tende e hotel per soggiornare all'interno del parco, possibilità di affittare l'attrezzatura necessaria per le immersioni, gabbia degli squali, Pool Bar, BBQ, percorso acquatico con fondo in vetro, eliporto, musicisti di strada, clown e giocolieri.

In edicola la prima collezione di videogiochi per PlayStation2


Dopo l’iniziativa editoriale “I FANTASTICI VIDEOGIOCHI DA COLLEZIONE”che ha visto protagonisti i videogiochi per Personal Computer abbinati alla vendita dei quotidiani Qn Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno, la Poligrafici Editoriale, terzo polo d’informazione generalista in Italia con 2.345.000 lettori al giorno ed uno dei pionieri in Italia nel settore delle news rivolte alle nuove tecnologie, ha deciso di pianificare un’altra accattivante operazione orientando questa volta la sua attenzione verso un target diverso: i possessori della console Sony Playstation2.

Poligrafici Editoriale, in collaborazione con Evoluzione Media, società di servizi specializzata nel campo dell’editoria, Record Service, azienda fornitrice e partner di Evoluzione Media in numerose operazioni in canali non tradizionali, Atari e Blue Label Entertainment, attori noti nel mercato del software videoludico, ha programmato un’interessante attività di abbinamento editoriale: dal 13 aprile, per 12 settimane, nelle edicole di Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Marche e Umbria, sarà possibile acquistare, in abbinamento a uno dei quotidiani del Gruppo (Qn Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno), un videogioco per Playstation2 al prezzo aggiuntivo di 13,90 €.

Il primo titolo ad uscire sarà di BLE, RPM Tuning, un’emozionante gara di auto ad alte prestazioni interamente personalizzabili attraverso la moltitudine di accessori e optional disponibili. Si tratta di un titolo di riferimento nella categoria dei giochi di tuning.

L’intera collana, fornita da Atari e da Blue Label Entertainment, raccoglie titoli di ogni genere: il manageriale Premier Manager 2006/2007; gli sportivi Perfect Ace 2, Junior League Soccer; i racing Ford Racing 3, D-Unit Drift Racing, X-treme Speed; gli sparatutto Gene Troopers e Air Raid 3; la pluripremiata avventura grafica Syberia II; il gioco d’azione Pilot Down, senza dimenticare l’originale arcade War Chess. Ce n’è proprio per tutti i gusti…

I giochi usciranno il venerdì e rimarranno in vendita per le due settimane successive; l’operazione sarà supportata da un’importante campagna stampa con doppie pagine pubblicitarie su quotidiani nazionali, cartonati nelle edicole, oltre che da una campagna pubblicitaria televisiva nazionale sulle reti di MTV ed emittenti locali e da un’altrettanto autorevole campagna radiofonica e Web, il lancio si caratterizza anche per il linguaggio comunicazionale.

“Per i collezionisti di sfide” è il claim che – attingendo dagli elementi emozionali del gioco - mette alla base del pensiero creativo il concetto di velocità e sfida, sfida verso il gioco come metafora alla sfida verso se stessi.